La topolina che si credeva brutta

Learn new Italian words from this short story

 

 La topolina che si credeva brutta

Grigetta, la topolina, si guarda allo specchio e si trova veramente brutta!

? Ho le orecchie troppo grandi, e guarda un po’ che razza di colore ha la mia pelle, sospira.

Alla vista dei suoi difetti, Grigetta è così depressa che non può fare a meno di piangere. E piange così forte che Gianni Coniglio e Madama Talpa, che abitano nella casa vicina, al sentirla ne sono turbati. Decidono di consolarla e bussano alla sua porta.

?? Possiamo entrare? domandano.

? Ma certo, risponde Grigetta tirando su con il naso. Vedendola in quello stato, Gianni Coniglio e Madama Talpa, sorpresi le chiedono:

?? Ma perché piangi?

? Piango perché sono brutta!

A questo punto Gianni Coniglio e Madama Talpa esclamano indignati:

?? Ma non ti vergogni a dire una cosa simile? Tu sei bellissima!

Ma Grigetta scuote la testa e ribatte:

? Non è vero, non sono bella: ho delle orecchie troppo grandi.

Gianni Coniglio non è d’accordo.

? Le tue orecchie sono bellissime. Sono rotonde e ricoperte di morbida lanugine.

Grigetta continua:

? E non mi piace il colore della mia pelle.

Ora interviene Madama Talpa:

? La tua pelle è meravigliosa. Ha il colore del cielo in un giorno di pioggia.

Grigetta comincia a pensare che forse sbaglia a sentirsi brutta. Anzi, guardandosi allo specchio si vede proprio bella. Allora, per ringraziare i suoi amici per essere venuti a consolarla, la topolina offre loro dello sciroppo di lamponi e dei dolcetti alla vaniglia. E tutti così brindarono alla salute e alla bellezza di Grigetta, la topolina che si credeva brutta.

 

Fine.


Did you enjoy the story?

How many words do you already know?

If you want to learn the new Italian words in this story:

1️⃣ Read the story,

2️⃣ Practice new words with TinyCards here ?

3️⃣ Read the story again to review what you have learned.

? Practice TinyCards every week to memorize them.

TinyCards:


error: